Slider

Sezione Aurea - Tiziana Lozione Divina

lunedì 7 novembre 2016

Da un po' ho deciso di curare ancor di più i miei capelli, reduci da una decolorazione che fortunatamente non li ha rovinati tanto quanto mi aspettavo...
Ho cominciato a darci sotto con impacchi idratanti, erbette e lozioni, e parlando di queste ultime, mi sono ricordata di aver acquistato tempo fa questo prodotto di Sezione Aurea, ovvero Tiziana, lozione divina per chiome brillanti.


Per chi non se ne ricordasse, ve ne avevo già parlato qui, ma in modo molto più "striminzito", e ad oggi che l'ho rivalutata ho voluto dedicarle un post tutto per sé.

Devo dire una cosa, appena acquistata non avevo chissà che aspettative, da sana portatrice di capelli crespi e spenti non ci speravo molto, e devo dire che inizialmente non l'ho usata e sfruttata nel modo migliore.

Ecco, parliamone un attimo...molte volte usiamo un prodotto "nel modo sbagliato" senza rendercene conto e lo cataloghiamo subito come "no questo prodotto non fa per me".
Molte volte l'ho fatto anche io, poi però mi son fatta qualche domanda, e visto che accantonare un prodotto e non usarlo più è uno spreco bello e buono (anche di soldi), ora faccio millemila prove prima di darlo via o, nella peggio, buttarlo.
Nel migliore dei casi invece lo rivaluto ed è amore profondo :3 proprio come con Tiziana.

Tiziana - Lozione Divina (per chiome brillanti)


"Cosa apprezzi di me, mio strano amante?"
"Sii bella e taci!"
Charles Baudelaire

Quindi, in un primo tempo l'ho usata senza quasi nessun risultato, spruzzavo la lozione sui capelli asciutti, come per dargli un poco di luce prima di uscire, e speravo che togliesse anche il crespo...ma nulla, anzi, il disastro più totale, sembrava persino che mi appesantisse ancor di più i capelli, che poi eran da rilavare ancor prima del normale shampoo settimanale.
L'ho provata anche in combo con Tati, e devo dire che la cosa già risultava migliore, ma non la stavo comunque sfruttando appieno per il suo singolo utilizzo...
Così mi sono un poco demoralizzata e l'ho lasciata lì in un angolino, pensando che purtroppo quel prodotto non faceva per me.
Prese in mano le erbette e messa seriamente d'impegno a far rivivere i miei capelli, ho deciso di affidarmi anche all'hennè...ma cosa centra l'hennè con Tiziana?
E centra signori e signore, centra eccome.
Perché un passaggio che conferisce ancor di più luminosità ad i capelli dopo aver fatto l'hennè (e dopo qualsiasi lavaggio in generale), è il risciacquo acido.
Chi è questo sconosciuto?
Sostanzialmente acqua e aceto, il quale sul capello dopo il lavaggio svolge l'azione di chiudere le cuticole rendendo i capelli più lucenti e meno crespi....ma già che avevo Tiziana a casa e che era anche ricca di altri principi attivi mi son detta, "proviamo no?".



"La sua formulazione volutamente acida a base di Idrolato di Fiori d'Arancio, sposa il Gel d'Aloe Biologico, gli Estratti biologici di Timo e Rosmarino e gli Olii Essenziali di Limone e Lavanda creando una Lozione che ristabilisce la naturale acidità della chioma. E' particolarmente utile per chiudere le squame del capello rendendolo lucido e contenendo l'effetto crespo."

Lavo normalmente i capelli, shampoo (a volte impacco post-shampoo con erbette), balsamo/maschera e procedo con Tiziana.
La applico a capelli bagnati, al massimo un poco umidi (meglio se le punte sono ancora umide e non asciutte), e ci vado giù abbastanza pesante, anche con una decina di spruzzate.
Mi concentro in particolare su punte e lunghezze, poi massaggio i capelli, non la cute, i capelli (se massaggiate la cute rischiate di appesantirli e di dover rilavare i capelli prima del vostro normale prossimo shampoo)e procedo con lo styling.
Facendo in questo modo da un mesetto a questa parte ho notato che i miei capelli sono molto più luminosi e meno crespi, non sembra nemmeno che siano stati decolorati da poco.


La uso costantemente ad ogni lavaggio, e vi chiederete "ma sa di aceto?"...un poco, ma la cosa bella è che appena 2-3 minuti dopo che si spruzza sui capelli, l'odore acidulo svanisce.
Prezzo 11,90€ per 200ml.

Qui di seguito vi lascio l'inci:

Aqua, Acetum, Citrus aurantum amara flower water, Aloe barbadensis leaf juice*, Glycerin, Panthenol, Thymus vulgaris extract*, Rosmarinus officinalis extract*, Citrus limonum oil, Lavandula angustifolia oil, citric acid, Sodium chloride, Potassium sorbate, Sodium benzoate.
*da agricoltura biologica

Cos'altro dire, Sezione Aurea non mi delude mai 
Potete trovare il marchio in molte Bioprofumerie ed e-commerce (qui trovate la lista sia dei rivenditori fisici che non).

Avete mai provato a fare il risciacquo acido? se si, con che proporzione e come vi ci trovate? se no...correte a farlo xD

Ludovica

Nessun commento:

Posta un commento

CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan